Se non vuoi perderti nemmeno una ricetta unisciti al mio blog!

Stai cercando una ricetta?

Lisa

Benvenuti nella mia cucina!
Non c'è niente di più appagante che vedere i miei ospiti soddisfatti dopo aver mangiato uno dei miei piatti.

28/10/11

Kugelhupf tedesco


Quando è autunno mi viene sempre voglia di trascorrere un paio di giorni in qualche paesino tipico tedesco, per ammirare la bellezza dei luoghi e assaggiare i loro piatti tradizionali, purtroppo però, come dicevo qualche tempo fa a causa del lavoro o di altri impegni è difficile ricavare queste giornate quindi ho pensato di riprodurre qui in Italia uno dei loro dolci tipici: il Kugelhupf.

Ingredienti:
5 uova medie
1 pizzico di sale
280 g di zucchero bianco
150 g di burro ammorbidito
250 g di farina (per me Molini Rosignoli)
60 g di fecola
1 bustina di lievito vanigliato
160 ml di latte (per questo dolce ho utilizzato il latte in polvere Naturei)


Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ben ferma questi ultimi con un pizzico di sale e lasciateli da parte mentre preparate il resto del dolce.

Ora create un composto spumoso unendo i tuorli con lo zucchero e piano piano aggiungete tutti gli altri ingredienti partendo dal burro ammorbidito, poi la farina e la fecola setacciate insieme al lievito e infine il latte (come dicevo sopra ho utilizzato il latte in polvere che ho unito all'acqua seguendo le dosi riportate sulla confezione).
Una volta finiti gli ingredienti riprendete gli albumi montati a neve e uniteli al composto mescolando piano dal basso verso l'alto per non smontarli.

Preriscaldate il forno a 170° e infornate per almeno 40 minuti.
Con questa dose ho sfornato 2 Kugelhupf di medie dimensioni.



Lasciate intiepidire il dolce, spolverizzatelo con dello zucchero a velo e servitelo per la pausa caffè o subito dopo pranzo.
Questo è un consiglio ma potete mangiarlo a qualsiasi ora! Io ci faccio anche colazione!
Da aromatizzare a piacere con aggiunta di cioccolato in gocce, uvetta, frutta secca o glassa.

27/10/11

Tagliatelle ai funghi porcini













La ricetta che vi propongo oggi è un piatto tipico autunnale che profuma di sottobosco e che a casa mia è sparito in un nanosecondo.
E' rimasto giusto il tempo per scattare una foto da condividere con voi!

I funghi che ho utilizzato provengono dalla società Magnaparma, sono della linea Bruschi - Gold e sono di ottima qualità.
Per maggiori informazioni e/o eventuali ordini consultate il link e ricordatevi del buono sconto riservato ai lettori del mio blog.


Ingredienti (per 3 persone):

220 gr di fettuccine (per me Colavita)
prezzemolo fresco
olio evo (per me Dante degli Oleifici Mataluni)
aglio 
sale  
50 gr. di funghi porcini secchi (per me Bruschi - Magnaparma)


26/10/11

Polpette di pesce


Buongiorno a tutti e buon inizio settimana.

Questa è la ricetta che mio marito mi chiede da mesi ma che io non ho mai fatto perchè con le polpette non vado molto d'accordo!
Ora, dopo l'ennesima richiesta ho dovuto prepararle e il risultato finale ha stupito persino me che non ho mai cucinato polpette in vita mia!

Vi lascio gli ingredienti e vi consiglio di provarle il prima possibile, sono ideali sia come stuzzichino che come secondo piatto accompagnate da un buon piatto di insalata.

Ingredienti:

Per 12 polpette:
1 spicchio d'aglio
olio evo (per me Olio Dante)
prezzemolo
latte q.b.
2 fette di pane casareccio
400 gr. di merluzzo (può andare bene anche quello surgelato)
1 uovo

Per la panatura:
1 uovo
pane grattugiato
olio per friggere (per me Olio di semi di mais vitaminizzato per fritture Dante)

Come primo passo mettete in ammollo il pane con il latte e lasciatelo inzuppare bene; poi prendete il merluzzo e fatelo cuocere una decina di minuti in una padella con dell'olio evo e del prezzemolo: 5 minuti da un lato e cinque dall'alto a fuoco medio.

24/10/11

Muffin alle castagne

Ceramiche e Tovaglia Wald "Memorie di Campagna



Siamo in autunno e non possono mancare ricette a base di frutti autunnali come le castagne.
Io adoro questi frutti, sono il segno che ormai il caldo ci ha lasciati e che le giornate trascorse in casa al calduccio stanno per arrivare...
La ricetta che vi annoto oggi è una ricetta composta da un muffin tenero e delicato che al suo interno ha nascosta una castagna morbida e gustosa ideale per accompagnare una buona tazza di tè fumante.
Ho utilizzato le castagne ricevute dalla società Noberasco che hanno un sapore e un profumo buonissimi. Inoltre, i frutti sono tutti di origine italiana, selezionati uno a uno, vengono cotti interi e successivamente sbucciati: questo tradizionale processo di produzione, lento e rigoroso, le rende un prodotto unico e ben conservabile.



Ingredienti (per 12 muffin):

2  uova
100 g di zucchero bianco
85 g di farina (per me Molino Chiavazza)
20 g di fecola
50 g di burro morbido
1 pizzico di sale
50 ml di latte (io ho utilizzato il latte Naturei)
1 cucchiaino di lievito vanigliato
24 castagne morbide (per me Noberasco)
zucchero a velo

Preparazione:

Cominciate togliendo dal frigorifero il burro e lasciandolo a temperatura ambiente.
Prendete le uova e montate a neve ben ferma gli albumi con il pizzico di sale e lasciateli da parte.
Ora, prendete i tuorli, uniteli allo zucchero e rendete il composto spumoso aggiungete il burro che nel frattempo si sarà ammorbidito un po' e il latte, mescolate il tutto.

20/10/11

Dado vegetale casalingo



Dai, diciamocelo: ma quanto è buono il brodo di dado vegetale fatto in casa?
E quanto è comodo averlo già pronto senza correre al supermercato all'ultimo momento o peggio ancora utilizzare un prodotto composto da verdure la cui provenienza è sconosciuta?

C'è chi ci mette ogni sorta di verdura e qualche erba aromatizzata ma a me piace farlo semplice e genuino come mi è stato insegnato diversi anni fa, cioè così:

Ingredienti:

2 carote
2 coste di sedano
1 cipolla
1 patata
1 pomodoro
1 ciuffo di prezzemolo
2 cucchiaini di sale fino

Per preparare questo dado casalingo basterà pulire e mixare a pezzi molto piccoli queste verdure, unirci il sale e dividere il preparato in monoporzioni. Io ho utilizzato gli stampini a forma di rosa della Pavonidea.






19/10/11

Canestrelli in compagnia!

Ormai mi sono lanciata nella produzione di biscotti: una prodotto che mi ha sempre spaventata ma che ora mi propone sempre nuove sfide!
Ogni volta che provo un biscotto comprato al supermercato mi viene voglia di rifarlo a casa quindi ecco a voi la ricetta dei miei canestrelli!

Questa ricetta l'ho sperimentata sabato pomeriggio con una delle mie vicine di casa ed inaugura una nuova sezione sfiziosa del mio blog che ho deciso di chiamare: Ricette in compagnia!
Spero sia solo la prima di molte e che la prossima volta si aggreghi anche quell'altra vicina di casa che potrebbe leggere questo post nei prossimi giorni!

Ingredienti
100 gr di Burro 
100 gr di zucchero 
1 Tuorlo
200 gr di Farina
Buccia di 1 Limone 
1 Bustina di Vanillina
Zucchero a velo q.b.


18/10/11

Apple pie: la torta di Nonna Papera!

Ho rispolverato questa ricetta sabato pomeriggio mentre il sole del pomeriggio scaldava la mia cucina e quando l'ho sfornata ne sono rimasta piacevolmente soddisfatta: il profumo che c'era nell'aria era delizioso e pure alla vista non era affatto male.
Chiaramente questo è il mio parere ma l'ultima parola è vostra...
E' la seconda volta che la faccio ma questa volta ho provato a farmi la pasta da me e non è per nulla difficile!


Ingredienti per l'impasto:
310 gr di farina "00" (per me Molino Chiavazza)
180 gr di burro
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero 
7 cucchiai di acqua molto fredda
Ingredienti per il ripieno:
3 mele di media misura (io ho utilizzato le Gala)
80 gr di zucchero semolato (in base ai gusti)
25 gr di maizena

14/10/11

Crostata stellata alle more














Beh.. avrete notato tutti che ormai sono partita con le ricette su crostate, crostatine e pasta frolla quindi anche oggi vi mostro l'ultima delizia che ho fatto utilizzando la farina e la Marmellata Biologica di More inviatami dal Molino Casarotto.

Ingredienti:

Pasta frolla:
240 gr farina (per me Molino Casarotto)
120 gr burro
90 gr zucchero a velo
1 uovo
due pizzichi di sale fino
Per la farcitura:
Per la preparazione della frolla è necessario avere il burro a temperatura ambiente e unirlo in una ciotola con gli altri ingredienti lavorando l'impasto molto velocemente.
Quando sarà omogeneo avvolgetelo con della pellicola trasparente e mettetelo in frigo per un'ora o due.

11/10/11

Ventagli di sfoglia








Quando li compro al supermercato mi ingozzo perchè hanno un gusto delicato e con la scusa che sono leggeri ne mangio in quantità industriali.
Mi sono sempre chiesta: ma come si fa a prepararli in casa???
Detto: fatto!
Mi sono avventata subito sul mio vecchio libro dei dolci e li ho trovati!!!

Li ho fatti e sono proprio loro!!!!
Sono fenomenali!!!

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
zucchero semolato q.b.
Cominciate mettendo dello zucchero semolato su di una spianatoia e poi srotolate sopra di essa la pasta sfoglia.
Versateci sopra dell'altro zucchero e tagliatela in due rettangoli uguali.
Piegate i lati lunghi di ogni rettangolo in modo che si congiungano al centro e poi ripiegate nuovamente allo stesso modo.

07/10/11

Fusilli al gorgonzola e gherigli di noce


Mi sembra solo ieri di avervi detto che ricominciava la settimana, ricominciava il lavoro e lamentele varie e invece siamo già a venerdì!
Oggi volerà e quando stasera raggiungerò mio marito a casa avrà inizio un altro bellissimo weekend !!!
La ricetta che vi mostro oggi è veloce da eseguire e nonostante la sua semplicità non peccherà di gusto.
L'ho realizzata con i fusilli Colavita: una marca che non mi delude mai!

Ingredienti per 2 persone:

140 gr di fusilli (nella mia dispensa Colavita)
150 gr di gorgonzola dolce
gherigli di noce
sale q.b.
acqua

Mettete a bollire l'acqua e salatela.
Quando raggiungerà il bollore, versateci i fusilli e portateli a cottura.
Nel frattempo sminuzzate i gherigli di noci e uniteli al gorgonzola che avrete fatto sciogliere a fiamma

Pomodorini al forno ripieni di riso su letto di patate


Eccomi qui per mostrarvi un piatto nuovo, l'ho sperimentato diverse volte con risultati altrettanto diversi: a volte il ripieno era crudo, altre volte le patate erano troppo bruciacchiate e altre volte ancora era troppo umido.
Finalmente ora ho trovato la ricetta giusta e sono felice di condividerla con voi.
Vi consiglio vivamente questo piatto perchè si adatta a diversi momenti del pasto, a volte lo utilizzo come stuzzichino tra gli antipasti servito in monoporzioni, altre volte come primo e altre volte ancora come secondo piatto.

Insieme a questa ricetta vi presento anche la mia nuova collaborazione con l'Oleificio Mataluni.



Gli Oleifici Mataluni, nati nel 1934 a Montesarchio (Benevento) da un piccolo frantoio a dimensione artigianale, rappresentano uno tra i più grandi complessi agroindustriali oleari del mondo. Al loro interno, sviluppano l’intero processo produttivo secondo l’antica tradizione olearia, dando vita alla più innovativa filiera italiana: frantoio; raffinazione; imbottigliamento in confezioni di vetro, Pet e latta; produzione di bottiglie in Pet, tappi, imballaggi ed etichette.
Detto questo passiamo alla ricetta:

Ingredienti:

patate q.b. per coprire il fondo della pirofila
una decina di pomodorini pizzutello
rosmarino q.b.
1 cucchiaino di sale fino
2 cucchiaiate di riso (per me Baldo Margara)
7 foglie grandi di basilico
1 spicchio d'aglio
4 cucchiaiate di Olio Extravergine d'Oliva (per me Olio Dante degli Oleifici Mataluni)

Cominciate sbucciando, lavando e tagliando a fettine le patate. Non lasciatele troppo grosse altrimenti non si cuoceranno bene e neppure troppo fini altrimenti si bruceranno.

05/10/11

Torcetti al burro


Buongiorno a tutti, oggi và già meglio, il lunedì è passato e già sto pensando alle attività e alle ricette per l'weekend! Passato il lunedì per me è tutta una discesa verso il sabato.

Questa mattina mi sono alzata di buon ora e ho preparato i torcetti!
Li ho trovati su un vecchio libro di cucina passato di mano in mano e che poi si è fermato a casa mia.
La ricetta che vi posto è per la preparazione di una ventina di pezzi della lunghezza di 15 cm l'uno.
Vi avviso subito che la ricetta è strepitosa e se conservati bene durano anche 1 settimana per cui se vi venisse l'idea di raddoppiare le dosi fatelo pure!


INGREDIENTI:
250 gr. di farina 00 (per me Molini Rosignoli)
125 gr. di burro
60 ml. di birra chiara
2 cucchiai colmi di zucchero di canna
1 pizzico di sale
zucchero di canna q.b. per l'impanatura finale

03/10/11

Crostata al cioccolato

Siamo di nuovo a lunedì e la cosa non è bella per niente: si torna al lavoro e riparte il solito tran tran.
Questa è una di quelle mattine in cui avrei preferito starmene a casa a cucinare quei biscotti a cui penso da tutto l'weekend ma che non ho avuto tempo di preparare e invece no: sono dovuta venire in ufficio!
E' stato un weekend super pieno, non è da me visto che sono pigra e adoro stamenene in pantofole dal venerdì alla domenica sera ma questa volta mi sono meravigliata di me stessa!
Ho cominciato il sabato sera a cena con amici e ho terminato la domenica sera sempre con amici, un weekend fatto di calorie e cin cin!

Sarà colpa della crostata al cioccolato che ho fatto sabato pomeriggio? Mi ha dato una carica esagerata!
E' una ricetta che mi ha sempre attirata, vedere la pasta frolla chiara ricoperta di cioccolato scuro è una cosa che mi apre il cuore: il massimo delle calorie credo!
Lo so', non dovrei mangiarla ma d'altronde: chi potrebbe mangiarla una bomba calorica simile??? Mi consola il fatto che sia cioccolato fondente e quindi meno calorico di quello al latte quindi posso dire di essere in pace con me stessa.
Sta di fatto che io l'ho fatta: l'ho assaggiata e l'ho gradita parecchio!
Questa è la ricetta:

Pasta frolla:
240 gr farina (per me Molini Rosignoli)
120 gr burro
90 gr zucchero a velo
1 uovo
due pizzichi di sale fino