Se non vuoi perderti nemmeno una ricetta unisciti al mio blog!

Stai cercando una ricetta?

Lisa

Benvenuti nella mia cucina!
Non c'è niente di più appagante che vedere i miei ospiti soddisfatti dopo aver mangiato uno dei miei piatti.

20/02/13

Pasta brioches

Set da tè Laboratorio Pesaro
La ricetta che vi scrivo oggi è una tra le tante che ho trovato sul libro "Peccati di gola" di Luca Montersino. Io come al solito ho apportato alcune modifiche perché l'ho trovata poco zuccherata e io quando mangio i dolci voglio che siano davvero dolci!

Queste briochine sono davvero deliziose tant'è che a casa mia sono finite in un lampo.
Ci vogliono diverse ore per prepararle ma il processo è molto semplice; l'unica accortezza sta nel lavorare la pasta che risulta parecchio morbida e un po' appiccicosa. Beh... tenete le mani infarinate e sarà uno scherzo prepararle!

Vi metto gli ingredienti e le dosi utilizzate da Montersino e tra parentesi le mie modifiche.


Ingredienti per 12 brioches:

500gr di farina 00
80gr di latte intero fresco (io ho usato il parzialmente scremato)

04/02/13

Taralli ai semi di coriandolo



Buongiorno cari lettori e care lettrici che seguite il mio blog!
É proprio vero, quando pensi che ti sia successo di tutto può succedere ancora qualcosa, e cosi è stato: IL MIO COMPAGNO FORNO MI HA ABBANDONATA!
La sottoscritta però ha insistito con l'assistenza della garanzia e finalmente oggi vi può fare venire l'acquolina in bocca con questa fantastica ricetta che è l'alternativa a quella pubblicata in precedenza qui.
Questa volta ho utilizzato i semi di coriandolo per variarne il gusto e dare un lieve aroma di limone.
Provare per credere...

Ingredienti per 60 taralli circa:

500 gr di farina
15 gr di sale
150 gr di olio extravergine d'oliva (marca utilizzata: Dante)
150 ml di vino bianco (marca utilizzata Vinchef)
1 cucchiaio di semi di coriandoli ridotti a piccoli pezzetti (marca utilizzata: Mondospezie)
acqua q.b.

Si comincia semplicemente impastanto tutti gli ingredienti insieme, nella ricetta c'è scritto di mettere acqua q.b. ma a me proprio non è servita. questo ovviamente però dal grado di assorbenza della vostra farina.
Lasciare riposare l'impasto coperto per almeno 20° a temperatura ambiente.
Si procede facendo dei bastoncini lunghi circa 6 cm e del diametro di 1 cm ( a discrezione vostra in base alla grandezza dei taralli che volete ottenere, i miei erano piccoli) e li si chiude a cerchio unendo bene tra loro le estremità.
In una pentola far bollire dell'acqua con del sale e immergerli pochi per volta, quando verranno a galla saranno pronti per essere tolti e lasciati asciugare su un canovaccio pulito (attenzione a non usare la carta assorbente da cucina altrimenti vi si appiccica ai taralli).
Per finire oleare una teglia, stendere i taralli su di essa e infornarli a 180°C per 15 minuti circa fino a che saranno dorati.
Il risultato è assicurato!!!