Se non vuoi perderti nemmeno una ricetta unisciti al mio blog!

Stai cercando una ricetta?

Lisa

Benvenuti nella mia cucina!
Non c'è niente di più appagante che vedere i miei ospiti soddisfatti dopo aver mangiato uno dei miei piatti.

23/11/11

Profitterol o profiterole ?








Come già sapete da qualche mese collaboro con il magazine online Cavoloverde e proprio oggi sul sito è stato pubblicato il mio articolo dedicato a questo dolce fantastico che vi consiglio per la sua leggerezza e bontà.

Vi lascio il link per leggere l'articolo e per leggere gli altri miei articoli.
Questo dolce arriva direttamente dalla bellissima Francia (termine francese “profit”: guadagno) ma è molto famoso anche in Inghilterra.
Non si hanno certezze sulla sua nascita ma molto probabilmente è nato nel XVI° secolo in seguito all’unione tra Caterina de Medici e Enrico II di Francia, quando lo chef di Caterina: il famoso Popelini creò la pasta Choux che divenne poi famosissima per la sua larga applicazione.
La versione classica di questo dolce è costituita da bignè ripieni di panna montata zuccherata messi a forma di piramide e ricoperti di salsa al cioccolato.
Ci sono diverse varianti come la crema pasticcera al posto della panna montata zuccherata o ancora un ripieno al cioccolato o mille altre varianti, cambiando il ripieno e la copertura.

La salsa al cioccolato che lo ricopre viene preparata con cioccolato fuso con l’aggiunta di panna per renderlo di una consistenza più cremosa.

Il suo aspetto estetico è molto scenografico e può far scappare chi è meno esperto ai fornelli ma vi assicuro che la sua preparazione è semplice e non richiede doti pasticcere troppo avanzate.

E’ considerato uno tra i dolci al cucchiaio più calorici ma è anche uno tra i più buoni e i più mangiati, qui di seguito la ricetta per prepararlo al meglio.

Ingredienti per 30 bignè medi:

150 gr. di acqua
75 gr. burro
100 gr. di farina setacciata
3 uova intere
un pizzico di sale

Mettete a bollire acqua, con il sale e il burro; quando bolle ed il burro si è sciolto togliete dal fuoco, unite tutta la farina e mescolate bene.
Rimettete sul fuoco e cuocete sempre mescolando per un paio di minuti fino a quando sarà una palla che si stacca dalle pareti.
Spegnete il fuoco ed unite le uova una alla volta; aggiungendole sempre quando la precedente è ben amalgamata e lavorate l’impasto per qualche minuto.
A questo punto formate con l'aiuto della sacca da pasticcere dei mucchietti nella placca da forno ben distanziati.
Cuocete a 200° per 25 minuti.

Ingredienti per la salsa al cioccolato:

200 gr. di cioccolato fondente
250 ml.  di panna fresca
10 ml. di latte

Fondete il cioccolato fondente a bagnomaria e successivamente unite la panna fresca e 10 ml di latte,
amalgamate il tutto a fiamma bassa per qualche minuto e lasciate raffreddare.

Ingredienti per il ripieno dei bignè:

250 ml. di panna fresca
2 cucchiai rasi di zucchero a velo

Montate la panna montata e lo zucchero a velo fino a quando sarà ben ferma.
Le dosi di panna montata per il ripieno sono variabili in base a quanto si riempiono i bignè, meglio averne sempre un pochino di scorta.

Passate ora all’assemblaggio del dolce.
Utilizzando una sacca da pasticcere riempite ogni bignè del composto di panna montata e zucchero a velo, immergetelo poi nella salsa al cioccolato e adagiarlo nel vassoio di portata creando una piramide.

Il risultato finale sarà spettacolare e il gusto sarà ancora meglio!
Provare per credere!

9 commenti:

  1. Molto interessante questo post, ora vado a leggermi l'articolo, il profitterol e' il mio dolce preferito fin da quando ero bambina. complimenti per la collaborazione, a presto, Babi

    RispondiElimina
  2. Confesso un po di invidia visto che non riesco mai a tirarli fuori dal forno come dovuto: vuoti perché possano essere farciti...é vero che ogni forno ha le sue caratteristiche ma dovrá pur esserci, qualche trucco!
    Un saluto dall' Ecuador.

    RispondiElimina
  3. @ Letiziando: concordo! :-)

    @ Babi: l'articolo più o meno è simile pero' ne trovi altri che parlano di altri cibi buonissimi!

    @ Paolo: se segui alla lettera la ricetta non avrai problemi. :-)
    Fammi sapere!

    RispondiElimina
  4. METTINE DA PARTE UN PAIO CHE LI ASSAGGERO COMPLIMENTI UNA PRELIBATEZZA

    RispondiElimina
  5. Beh, nonostante abbia fatto indigestione di Profiteroles per l'MTC del mese scorso, io continuo a sognare su queste meraviglie. Molto brava, ti seguo. Pat

    RispondiElimina
  6. interessanti le notizie sul profiteroles.. mi piace il tuo blog e ho deciso di seguirlo.. se vuoi fare altrettanto ti invito nella mia cucina..
    ciao

    RispondiElimina
  7. A me il profiterol mi ispira un sacco ...eppure non sono una sua grande fan...però questo tuo...è veramente incantevole! Chissà magari è la volta buona che conquista anche me!

    RispondiElimina

Grazie per essere passato da me!
La mia ricetta ti è piaciuta? Ti và di lasciare un segno del tuo passaggio?
I tuoi commenti fanno crescere il mio blog.