Se non vuoi perderti nemmeno una ricetta unisciti al mio blog!

Stai cercando una ricetta?

Lisa

Benvenuti nella mia cucina!
Non c'è niente di più appagante che vedere i miei ospiti soddisfatti dopo aver mangiato uno dei miei piatti.

11/12/11

Pancakes classici con sciroppo d'acero

Sciroppo d'Acero MArple Joe - Luna di Miele


Buongiorno a tutti e buona Immacolata!

Stamattina voglio inaugurare la sezione "Pancakes mania" con la ricetta di base per preparare questa fantastica e tipicissima colazione americana!

Vi avviso solo che se li preparerete una volta, poi, dovrete prepararli ogni settimana perchè sono talmente buoni che vi rapiranno!!! Ne è testimone e vittima mio marito!!!

Ingredienti (per 5 pancakes con un diametro di 12cm circa):

100 gr. di farina bianca 00 (nella mia cucina Molini Rosignoli)
1 uovo
1 cucchiaio di zucchero
1 pizzico di sale
125 ml. di latte

Per servire: sciroppo d'acero Marple Joe (nella mia cucina quello inviatomi dall'azienda Luna di Miele)

In una ciotola montate a neve ben ferma l'albume e in un'altra mescolate il tuorlo con lo zucchero e successivamente aggiungete tutti gli altri ingredienti lasciando il latte per ultimo.

06/12/11

Ciambella innevata con mandarini glassata al cioccolato



Buongiorno a tutti, qui a Bergamo il vero freddo non è ancora arrivato, per ora è arrivato solo il vento, quello forte che spoglia gli alberi delle ultime foglie e asciuga l'aria da tutta quella brutta umidità.
I metereologi dicono che domani pero' arriverà un bel po' di gelo e forse in montagna anche un po' di neve.

Nel frattempo con questa ciambella apro ufficialmente la stagione invernale e simulo una bella nevicata in attesa della neve vera!

Piatto da portata Pavoni Idea




Il dolce che ho utilizzato per questa preparazione è la ciambella che ho postato qui, semplice e dal gusto delicato, l'ho voluta personalizzare con uno stampo in silicone fantasia della Pavonidea e poi l'ho decorata con cioccolato bianco, mandarini e una bella glassa fondente.


Ingredienti per la ciambella:
3 uova medie
1 pizzico di sale
140 g di zucchero bianco
80 g di burro ammorbidito
125 g di farina (per me Molini Rosignoli)
35 g di fecola
1 bustina di lievito vanigliato
160 ml di latte

Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ben ferma questi ultimi con un pizzico di sale e lasciateli da parte mentre preparate il resto del dolce.

Ora create un composto spumoso unendo i tuorli con lo zucchero e piano piano aggiungete tutti gli altri ingredienti partendo dal burro ammorbidito, poi la farina e la fecola setacciate insieme al lievito e infine il latte.
Una volta esauriti gli ingredienti riprendete gli albumi montati a neve e uniteli al composto mescolando piano dal basso verso l'alto per non smontarli.
Incorporate infine le gocce di cioccolato e dopo aver preriscaldato il forno a 170° infornate per 30 minuti.
Qui di seguito vi posto la ricetta della glassa al cioccolato fondente, era la mia prima glassa vera e propria e devo dire che è uscita buona!

Ingredienti per la decorazione della torta che vedete in foto:
glassa fondente (ideale per una torta da 23cm di diametro):

200 gr di cioccolato fondente
200 gr di zucchero
100 ml di acqua

Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e tenete da parte.
In un pentolino portate a bollore per 3 minuti lo zucchero con l'acqua, quando si sarà sciolto unite il cioccolato fondente e mescolate bene fino a formare un composto ben amalgamato e liscio.
Ponete quindi la torta su una gratella e versateci sopra la glassa, recuperate la glassa colata e riversatela sopra fino ad esaurimento.
Lasciate asciugare tra una colata e l'altra.

Quando avrete finito questa operazione e la glassa sarà ben asciutta, decorate con 2 mandarini a spicchi ricoperti di gelatina per dolci (per me Fabbri) e del cioccolato bianco sparso qua e là (per me Lazzaris).

Con questa ricetta dolce partecipo al contest "sFRUTTA l'inverno" indetto da La casa di Artù & Nuvole di farina

05/12/11

Un'azienda particolare ospite di Lisa's Creations


Buongiorno e buon lunedì a tutti!
Con grande piacere vi presento una nuova azienda che ha scelto Lisa's Creations come collaboratrice e presentatrice dei suoi prodotti.
L'azienda di cui vi parlo è la Cleca San Martino di Mantova.

Una lunga tradizione nel settore della produzione dei preparati per dolci, che nel tempo si è arricchita di creazioni eccellenti che rendono i piatti ricchi di gusto e sapore.
S. Martino è il marchio per eccellenza del budino al cioccolato, un dessert che crea un viaggio nel gusto alla scoperta di sensazioni uniche che esaltano i piaceri del palato.

Oltre al famoso budino al cioccolato, le linee S.Martino propongono preparati per torte e dessert che conquistano i gusti di grandi e piccoli, preparati per torte senza zuccheri aggiunti, ideali per chi segue una dieta senza zucchero e nuovi preparati per torte e biscotti ricchi di fibre e ingredienti naturali.

Al marchio S.Martino si sono aggiunti i marchi Ferioli e Menuoro, a cui si legano preparati per brodo, in pasta e granulari, da utilizzare anche come insaporitori, in confezioni adatte soprattutto alla grande ristorazione ed al segmento catering.

Le foto che vedete si riferiscono alla loro ampia gamma di prodotti e mi sono stati inviati per avviare questa fantastica collaborazione.
Se volete maggiori informazioni riguardo ai loro prodotti contattatemi pure o scrivete all'azienda stessa: saremo ben lieti di rispondere ad ogni quesito.


02/12/11

Vi presento lui: IL MIO LIEVITO MADRE (lievito naturale)

Ci siamo!
E' con grandissimo piacere che vi presento il nuovo arrivato in casa, o meglio: il nuovo nato!
Beh... è nato a fine giugno, ora ha poco più di 5 mesi ed è sano e forte.



Il lievito naturale (chiamato anche lievito/pasta acida, lievito madre o pasta madre), è un impasto di farina e acqua acidificato da un complesso di batteri e lieviti che avviano la fermentazione.
A differenza del lievito di birra che si trova comunemente nei supermercati, il lievito naturale comprende diverse specie di batteri in quantità maggiori rispetto al primo.
Inoltre questa fermentazione dei batteri produce acidi organici che consentono una maggiore crescita del prodotto, una maggiore digeribilità e conservabilità del prodotto finale.

Le caratteristiche principali di una buona pasta madre sono:

- numerosi alveoli
- capacità di raddoppiare il volume in 4 ore
- profumo di champagne

Nella pagina LIEVITO MADRE nei prossimi giorni vi spieghero' passo passo come creare la vostra pasta madre da un semplice impasto di acqua e farina per produrre poi delle prelibatezze home made.

30/11/11

Torretta di riso baldo e gamberi mantecato con marmellata di limoni



Buongiorno, ogni tanto mi sento ispirata e divento creativa.
In questi giorni ho visitato il sito della Rigoni di Asiago e ho visto che avevo ancora pochi giorni per partecipare al contest che si intitola "Un risotto che profuma di bosco" quindi mi sono munita di pentola e forchetta e mi sono messa all'opera.
Devo ammettere che ho pensato per diverse settimane a quale ricetta fare ed ecco il risultato.


E' una ricetta di semplice esecuzione ma che darà un risultato finale delicato e gustoso.
Il gusto dei gamberetti viene esaltato da quello aspro della marmellata di limoni, che dona a questo risotto un gusto insolito, quasi orientale.


Ingredienti (per 2 persone):
sale
acqua
12 gamberi
cipolla
1/2 bicchiere di vino bianco
brodo vegetale
20 gr. di burro e una noce per mantecare
140 gr. di riso baldo
marmellata di limoni Rigoni di Asiago
pepe nero
prezzemolo q.b.

Tempo di cottura del riso: 16 minuti


Per preparare il risotto sbollentate i gamberi (precedentemente devenati e lavati) in acqua salata, scolateli, frullatene 4 e tenete gli altri da parte.

28/11/11

Crostata di mele cotogne e crema pasticcera

Buongiorno a tutti, è ricominciata la settimana e stamattina sono poco recettiva, ho bisogno di un bel caffè per potermi attivare e cominciare a lavorare.
In compenso per scrivere sul blog non ho bisogno di nulla, lo faccio perchè mi piace trascorrere del tempo con tutti voi.

Questo weekend è cominciato male per 2 motivi:

1. il marito lavorava
2. sono uscita per comprare 2 libri di ricette che tanto bramo ma in libreria erano entrambi esauriti! Non demordo, questa settimana ci riprovo e spero di essere più fortunata!


La domenica invece è proseguita bene perchè mio marito si è svegliato con me e poi mi sono immersa nella mia cucina a preparare una ricetta per il contest di Carolina del Blog "Semplicemente Pepe Rosa" in collaborazione con il sito Mama Shabby. Trovo che questa crostata sia adatta per il suo contest perchè rappresenta in pieno i colori dell'autunno, infatti nella foto qui sotto la vedete nel momento in cui il sole stava calando e gli ultimi raggi entravano dalla finestra conferendogli il colore tipico di questa stagione.








Ingredienti:

Per la pasta frolla:
per una crostata del diametro di 24 cm:

27/11/11

Pennette al sugo di merluzzo e serata del poker!


Penne Atmosfera Italiana Benedetto Cavalieri

La serata del poker nasce da un gruppetto di mariti vicini di casa che dopo cena si annoiano (per capirci quando le mogli sistemano la cucina, puliscono i fornelli e riempiono la lavastoviglie), non sanno che fare, si ritrovano fuori casa a fumare la sigarettina (anche se non si dovrebbe fare!!!) e a parlare del più e del meno.
Beh.. farlo quando il termometro segna 10 gradi o più non comporta nessun danno ma quando si comincia a scendere troppo arriva l'emergenza "tosse e nasi colanti" (per chi si fosse perso sono mariti non bambini e sappiamo tutte quanto si trasformano i mariti quando sono malati :-) ) quindi possiamo dire che le serate del poker arrivano dal freddo!!!

Ah.. non me ne vogliano gli uomini che leggeranno questo post!

Un freddo che si fa sempre più estenuante e che colpisce i nostri mariti e li riduce a tapparsi in casa per trascorrere qualche serata in compagnia di birre (perchè alla fine bevono quello) e a volte, su richiesta, anche qualcosa da mangiucchiare!

Beh.. tornando a noi ormai abitiamo insieme da poco più di 1 anno e quando è la serata del poker bisogna velocizzare i tempi di preparazione e consumazione della cena perchè poi parte tutta questa cosa che vo ho scritto sopra e che non puo' assolutamente essere criticata da noi mogli perchè poi si passa dalla parte di quelle che si lamentano e sono pesanti...

Insomma, la ricetta che vi voglio presentare oggi è stata fatta ieri sera, in fretta e furia perchè giustamente i minuti erano contati e il marito mi stava col fiato sul collo.
Per preparare il sughetto ci ho messo circa 15 minuti giusto il tempo di cuocere la pasta.
Vi consiglio di assaggiare il sugo perchè potrebbe essere necessario salarlo (a me è capitato).

Ingredienti (per 2 persone):

150 gr. di penne (nella mia cucina "Benedetto Cavalieri")
acqua/sale per la pasta
1 spicchio d'aglio
1 filo l'olio evo
prezzemolo
1 trancio di merluzzo (va bene anche quello congelato, basta farlo scongelare per tempo)
5 cucchiai di passata di pomodoro (per me l'unica e insostituibile Mutti)

Mettete a bollire l'acqua della pasta salandola normalmente, nel frattempo sminuzzate il prezzemolo e fatelo insaporire per circa 1 minuto a fiamma bassa con uno spicchio d'aglio schiacciato e uno filo

23/11/11

Impasto di base: Bignè





Giornata fredda e nebbiosa?
Giornata giusta per creare un dolce spettacolare e per iniziare si creano i bignè.
Avete capito di che dolce sto parlando???
Più tardi ve lo dico... :-)

Questo è l'impasto di base che all'occorrenza verrà farcito con un ripieno dolce o salato.

Ingredienti per 30 bignè medi:

150gr.di acqua
75gr. burro
100 gr di farina setacciata
3 uova intere
un pizzico di sale

Mettete a bollire acqua, con il sale e il burro; quando bolle ed il burro si è sciolto togliete dal fuoco, unite tutta la farina e mescolate bene.
Rimettete sul fuoco e cuocete sempre mescolando per un paio di minuti fino a quando sarà una palla che si stacca dalle pareti.
Spegnete il fuoco ed unire le uova una alla volta; aggiungendole sempre quando la precedente è ben amalgamata.
A questo punto mettete il tutto nella ciotola della planetaria e fate lavoratela per qualche minuto.
Se per caso l'impasto risultasse troppo denso aggiungete un tuorlo.
Formare con l'aiuto della sacca con bocchetta liscia larga dei mucchietti nella placca da forno ben distanziati perchè crescono molto.

Cuocere a 200° per 30 minuti e sfornarli.
Farcirli a piacere con impasto dolce o salato.





NOTA BENE:
1. Non aprite mai il forno durante la cottura
2. Se usate il ventilato mettete a 170°
3. Finito il tempo di cottura spegnete il forno, aprite un pò la porta e lasciate fino a raffreddamento.
4. Se non li utilizzate subito potete congelarli senza problemi oppure teneteli per qualche giorno in un sacchetto tipo cuki ben chiuso.
5. Nel caso avessero assorbito un pò di umidità, quando vi serviranno, accendete il forno a 100°, spegnete ed infornateli fino a raffreddamento con la porta del forno leggermente aperta.

Profitterol o profiterole ?








Come già sapete da qualche mese collaboro con il magazine online Cavoloverde e proprio oggi sul sito è stato pubblicato il mio articolo dedicato a questo dolce fantastico che vi consiglio per la sua leggerezza e bontà.

Vi lascio il link per leggere l'articolo e per leggere gli altri miei articoli.
Questo dolce arriva direttamente dalla bellissima Francia (termine francese “profit”: guadagno) ma è molto famoso anche in Inghilterra.
Non si hanno certezze sulla sua nascita ma molto probabilmente è nato nel XVI° secolo in seguito all’unione tra Caterina de Medici e Enrico II di Francia, quando lo chef di Caterina: il famoso Popelini creò la pasta Choux che divenne poi famosissima per la sua larga applicazione.
La versione classica di questo dolce è costituita da bignè ripieni di panna montata zuccherata messi a forma di piramide e ricoperti di salsa al cioccolato.
Ci sono diverse varianti come la crema pasticcera al posto della panna montata zuccherata o ancora un ripieno al cioccolato o mille altre varianti, cambiando il ripieno e la copertura.

La salsa al cioccolato che lo ricopre viene preparata con cioccolato fuso con l’aggiunta di panna per renderlo di una consistenza più cremosa.

Il suo aspetto estetico è molto scenografico e può far scappare chi è meno esperto ai fornelli ma vi assicuro che la sua preparazione è semplice e non richiede doti pasticcere troppo avanzate.

E’ considerato uno tra i dolci al cucchiaio più calorici ma è anche uno tra i più buoni e i più mangiati, qui di seguito la ricetta per prepararlo al meglio.

Ingredienti per 30 bignè medi:

150 gr. di acqua
75 gr. burro
100 gr. di farina setacciata
3 uova intere
un pizzico di sale

Mettete a bollire acqua, con il sale e il burro; quando bolle ed il burro si è sciolto togliete dal fuoco, unite tutta la farina e mescolate bene.
Rimettete sul fuoco e cuocete sempre mescolando per un paio di minuti fino a quando sarà una palla che si stacca dalle pareti.
Spegnete il fuoco ed unite le uova una alla volta; aggiungendole sempre quando la precedente è ben amalgamata e lavorate l’impasto per qualche minuto.
A questo punto formate con l'aiuto della sacca da pasticcere dei mucchietti nella placca da forno ben distanziati.
Cuocete a 200° per 25 minuti.

Ingredienti per la salsa al cioccolato:

200 gr. di cioccolato fondente
250 ml.  di panna fresca
10 ml. di latte

Fondete il cioccolato fondente a bagnomaria e successivamente unite la panna fresca e 10 ml di latte,

Frollini alla panna

Questi sono i miei biscotti preferiti: friabili, gustosi e da inzuppare allo stesso tempo.
Quando li faccio ne sforno in gran quantità e mi diverto a decorarli con tutto quanto ho a disposizione.
Sono due le decorazioni che a casa mia vanno per la maggiore: quelli al cioccolato e quelli alla marmellata di arance amare; pero', anche tutti gli altri finiscono nel giro di poco!
Marcato Biscuits


Per questo genere di impasto è necessario utilizzare una sparabiscotti, la mia è quella che vedete qui di fianco: è veramente incredibile vederla formare biscotti nel giro di così poco tempo!
Un dettaglio importante da non dimenticare quando si utilizza questo strumento è quello di sparare i biscotti direttamente nella teglia senza utilizzare la carta forno.



Questi sono gli ingredienti da rispettare rigorosamente per ottenere la migliore friabilità:

500 gr. di farina (nella mia cucina Molini Rosignoli)
50 gr. di fecola
150 gr. di zucchero
200 gr. di burro
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito vanigliato
1 uovo
200 ml di panna (nella mia cucina Codap)

Tovaglietta e servizio Te  Wald "Memorie di Campagna"

In una ciotola unire tutti gli ingredienti a cominciare dal burro che deve essere fuso, come ultimo

21/11/11

Tartellette glassate

Piattino da te Laboratorio Pesaro













E' ufficialmente cominciato il freddo e qui a Bergamo è davvero insopportabile, o meglio: non capisco se sono io la freddolosa o se fa freddo sul serio!!!

Sta di fatto che stamattina alle 7 fuori casa c'erano 0 gradi!!!!
Beh.. vi chiederete ma cosa ci facevo fuori casa a quell'ora visto che non lavoro al sabato?
Beh.. io ero fuori al freddo e al gelo ma ora sono in casa e brrrrr.... cosa c'è di meglio che riscaldarsi la giornata con un paio di tartellette glassate e con un buon tè bollente?


Ingredienti (per 15 tortine) - Stampo Pavonidea

18/11/11

Orecchiette in crema di peperoni con tonno e olive verdi

Pasta: Orecchiette Benedetto Cavalieri da Atmosfera Italiana






Questo è uno dei piatti che ho assaggiato per la prima volta quest'estate durante le mie vacanze in Sicilia dove ho mangiato davvero tanto e bene.
Ho provato una miriade di piatti e abbinamenti nuovi ma oggi vi propongo questo che mi è rimasto impresso per la sua semplicità e squisitezza.

Ingredienti per 4 persone:
acqua
sale (poco)
280 gr. di orecchiette (nella mia cucina "Orecchiette Benedetto Cavalieri")

16/11/11

Messaggio importante: origini del traffico blog anomale

Buongiorno, oggi niente ricetta ma vi scrivo per informarvi che in questi giorni ricevo centinaia di visite da questi siti con dei picchi assurdi (tipo 300 visite nel giro di 5 minuti):


Ho fatto delle ricerche ed e' una cosa stranissima perchè non c'entrano nulla con il mondo della cucina.
In rete ho letto motivazioni di tutti i generi alle quali non so' se credere o meno, è per questo che vi chiedo: qualcuno sà qualcosa?
E' capitato anche a voi?

C'è un modo per non trovarsi più questo genere di traffico???

Penne con panna e carciofi

Pasta: penne Benedetto Cavalieri da "Atmosfera Italiana"






Ormai la stagione dei carciofi è arrivata e io mi sono fiondata in negozio a farne una bella scorta: li adoro in ogni forma!
Questa è una ricetta tipicamente autunnale che apre una buona mangiata in famiglia!

Ingredienti per 4 persone:
3 carciofi
2 brick di panna da cucina
olio evo
2 spicchi d'aglio
prezzemolo q.b.
sale
Cominciate innanzitutto a pulire i carciofi, eliminate le foglie esterne più dure e togliete le punte, togliete la corteccia esterna dei gambi e lavateli.
Fateli a spicchi e teneteli da parte per qualche minuto.

11/11/11

Ciambella fantasia al triplo cioccolato!







Ogni tanto sono in vena di esperimenti e mio marito non ne è entusiasta perchè a volte escono dal forno delle cose che non sono degne di essere pubblicate qui.
A volte invece escono dei prodotti veramente buoni che vengono spazzolati in un attimo!

Ieri sera ho provato la ricetta di questa ciambella con gocce di cioccolato che poi, una volta fredda, ho decorato con cioccolato fondente fuso e scaglie di cioccolato bianco.
Un'esplosione di dolcezza....

L'ha assaggiata subito mio marito dicendo: SEMBRA BUONA!
Sì, è parsa pure a me buona e in meno di 24 ore è già sparita!

Ingredienti:
3  uova medie
1 pizzico di sale
140 g di zucchero bianco
80 g di burro ammorbidito
125 g di farina (per me Molini Rosignoli)
35 g di fecola
1 bustina di lievito vanigliato
160 ml di latte
gocce di cioccolato

Per la decorazione:
cioccolato che si indurisce col freddo (nella mia cucina Fabbri)
scaglie di cioccolato bianco (nella mia cucina Dulciar)


Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ben ferma questi ultimi con un pizzico di sale e lasciateli da parte mentre preparate il resto del dolce.

09/11/11

Madame Madeleine con miele d'acacia aromatizzata alla vaniglia






Buongiorno e buon lunedì!
Nonostante la pioggia ieri non mi sono fatta scoraggiare e ho preparato questi deliziosi dolcetti che a dire la verità non mi hanno mai convinto per la grossa quantità di burro, ma dopo averli fatti mi sono dovuta ricredete: non si sente per niente!

Hanno un gusto delicato, si sciolgono in bocca e finiscono in un attimo!
Provare per credere....



Ingredienti (per 40 madeleines piccole - Stampo Pavonidea)
240 gr di farina "00" (nella mia cucina Molini Rosignoli)
4 uova
200 gr di burro
140 gr di miele (nella mia cucina Miele d'acacia Luna di Miele)
60 gr di zucchero
2 cucchiaini di lievito per dolci
5 gocce di essenza vaniglia (per me Flavourart)
1 pizzico di sale


Mettere in un pentolino antiaderente (nella mia cucina la casseruola Ballarini Greenline) il burro e farlo sciogliere a fiamma molto bassa, unire il miele e tenere da parte.

07/11/11

Crepes: impasto di base








L'altro giorno vi ho annotato la ricetta delle crêpes farcite con crema alle nocciole ma volendo si possono farcire con del ripieno salato a piacimento; quindi qui di seguito vi scrivo le dosi per l'impasto base della crêpe.

Ingredienti:
2 uova medie
200 gr di farina “00″ (per me Molini Rosignoli)
250 ml di latte tiepido
1 filo (ma proprio poco) d'olio per ungere la padella delle crepes (per me padella Illa)

In una terrina mettete le uova e la farina, sbattete con la frusta energicamente per evitare che si formino grumi.
Diluite il composto versando lentamente il latte fino a ottenere un impasto molto fluido.

Versate un mestolo di pastella in una padella antiaderente (ungendo prima il fondo con un filo d'olio), muovetela velocemente facendola roteare perché il composto vada su tutto il fondo e cuocela per un minuto da un lato; dopodichè infilate una spatola sotto la crepe, rigiratela e fatela cuocere per un altro minuto.
Quando la crêpes sarà cotta mettetela in un piatto e farcitela a piacere.

A vostra discrezione inserite nell'impasto poco sale o poco zucchero a seconda del tipo di ripieno che si andrà ad inserire.

Fatto questo sbizzarritevi a più non posso!

06/11/11

Besciamella fatta in casa



La besciamella è una salsa di base che viene spesso usata come elemento di partenza per composizioni più elaborate.
È una salsa tipica della cucina francese e italiana, ma è diffusa anche nel mondo anglosassone dove è nota come Salsa bianca.
La ricetta che vi posto è testata come al solito da me e assaggiata da mio marito che ormai è la mia cavia preferita!

Ingredienti:

50 gr di burro
50 gr di farina (nella mia cucina Molini Rosignoli)
1 pizzico di sale
1/2 litro di latte
1 pizzico di noce moscata (nella mia cucina Mondospezie)


Ballarini Green Line

04/11/11

Zucchine ripiene al prosciutto cotto, formaggi e pepe nero




Se c'è una verdura che mangerei in ogni sua forrma e versione è proprio la zucchina!
La faccio grigliata, lessa, nel sughetto sulla pasta, nel risotto e persino cruda in insalata!

Questa volta ho voluto provare a fare la versione RIPIENA.
Ci sono due modi per farle:

1. farle sbollentare per 10 minuti e poi riempirle
2. riempirle direttamente e farle cuocere in forno

Io le ho provate entrambe e devo dire che mi sono trovata meglio con la seconda opzione; con la prima ho notato che la zucchina una volta riempita e passata in forno aveva ancora quell'aria e sapore di "bollito" che non aveva con la seconda opzione.
Lascio comunque a voi scegliere il metodo migliore.

Ingredienti:

Crepes dolci farcite alla crema di Nocciole

Come vi ho detto tempo fa, mi sono sposata e proprio ieri mattina ho voluto viziare mio marito con questa colazione che ha gradito tantissimo, anzi: credo sia una delle sue colazioni preferite o addirittura la prima in classifica!

Beh.. mando un assaggio virtuale anche a voi e vi auguro una buona settimana!

Ingredienti:

2 uova medie
200 gr di farina “00″ (per me Molini Rosignoli)
250 ml di latte tiepido
1 cucchiaino di zucchero (facoltativo)
1 filo (ma proprio poco) d'olio per ungere la padella delle crepes (per me padella Illa)
Crema alle nocciole (nella mia cucina la mitica Nocciolata dei Rigoni di Asiago)

Per la decorazione:

28/10/11

Kugelhupf tedesco


Quando è autunno mi viene sempre voglia di trascorrere un paio di giorni in qualche paesino tipico tedesco, per ammirare la bellezza dei luoghi e assaggiare i loro piatti tradizionali, purtroppo però, come dicevo qualche tempo fa a causa del lavoro o di altri impegni è difficile ricavare queste giornate quindi ho pensato di riprodurre qui in Italia uno dei loro dolci tipici: il Kugelhupf.

Ingredienti:
5 uova medie
1 pizzico di sale
280 g di zucchero bianco
150 g di burro ammorbidito
250 g di farina (per me Molini Rosignoli)
60 g di fecola
1 bustina di lievito vanigliato
160 ml di latte (per questo dolce ho utilizzato il latte in polvere Naturei)


Separate i tuorli dagli albumi e montate a neve ben ferma questi ultimi con un pizzico di sale e lasciateli da parte mentre preparate il resto del dolce.

Ora create un composto spumoso unendo i tuorli con lo zucchero e piano piano aggiungete tutti gli altri ingredienti partendo dal burro ammorbidito, poi la farina e la fecola setacciate insieme al lievito e infine il latte (come dicevo sopra ho utilizzato il latte in polvere che ho unito all'acqua seguendo le dosi riportate sulla confezione).
Una volta finiti gli ingredienti riprendete gli albumi montati a neve e uniteli al composto mescolando piano dal basso verso l'alto per non smontarli.

Preriscaldate il forno a 170° e infornate per almeno 40 minuti.
Con questa dose ho sfornato 2 Kugelhupf di medie dimensioni.



Lasciate intiepidire il dolce, spolverizzatelo con dello zucchero a velo e servitelo per la pausa caffè o subito dopo pranzo.
Questo è un consiglio ma potete mangiarlo a qualsiasi ora! Io ci faccio anche colazione!
Da aromatizzare a piacere con aggiunta di cioccolato in gocce, uvetta, frutta secca o glassa.

27/10/11

Tagliatelle ai funghi porcini













La ricetta che vi propongo oggi è un piatto tipico autunnale che profuma di sottobosco e che a casa mia è sparito in un nanosecondo.
E' rimasto giusto il tempo per scattare una foto da condividere con voi!

I funghi che ho utilizzato provengono dalla società Magnaparma, sono della linea Bruschi - Gold e sono di ottima qualità.
Per maggiori informazioni e/o eventuali ordini consultate il link e ricordatevi del buono sconto riservato ai lettori del mio blog.


Ingredienti (per 3 persone):

220 gr di fettuccine (per me Colavita)
prezzemolo fresco
olio evo (per me Dante degli Oleifici Mataluni)
aglio 
sale  
50 gr. di funghi porcini secchi (per me Bruschi - Magnaparma)


26/10/11

Polpette di pesce


Buongiorno a tutti e buon inizio settimana.

Questa è la ricetta che mio marito mi chiede da mesi ma che io non ho mai fatto perchè con le polpette non vado molto d'accordo!
Ora, dopo l'ennesima richiesta ho dovuto prepararle e il risultato finale ha stupito persino me che non ho mai cucinato polpette in vita mia!

Vi lascio gli ingredienti e vi consiglio di provarle il prima possibile, sono ideali sia come stuzzichino che come secondo piatto accompagnate da un buon piatto di insalata.

Ingredienti:

Per 12 polpette:
1 spicchio d'aglio
olio evo (per me Olio Dante)
prezzemolo
latte q.b.
2 fette di pane casareccio
400 gr. di merluzzo (può andare bene anche quello surgelato)
1 uovo

Per la panatura:
1 uovo
pane grattugiato
olio per friggere (per me Olio di semi di mais vitaminizzato per fritture Dante)

Come primo passo mettete in ammollo il pane con il latte e lasciatelo inzuppare bene; poi prendete il merluzzo e fatelo cuocere una decina di minuti in una padella con dell'olio evo e del prezzemolo: 5 minuti da un lato e cinque dall'alto a fuoco medio.

24/10/11

Muffin alle castagne

Ceramiche e Tovaglia Wald "Memorie di Campagna



Siamo in autunno e non possono mancare ricette a base di frutti autunnali come le castagne.
Io adoro questi frutti, sono il segno che ormai il caldo ci ha lasciati e che le giornate trascorse in casa al calduccio stanno per arrivare...
La ricetta che vi annoto oggi è una ricetta composta da un muffin tenero e delicato che al suo interno ha nascosta una castagna morbida e gustosa ideale per accompagnare una buona tazza di tè fumante.
Ho utilizzato le castagne ricevute dalla società Noberasco che hanno un sapore e un profumo buonissimi. Inoltre, i frutti sono tutti di origine italiana, selezionati uno a uno, vengono cotti interi e successivamente sbucciati: questo tradizionale processo di produzione, lento e rigoroso, le rende un prodotto unico e ben conservabile.



Ingredienti (per 12 muffin):

2  uova
100 g di zucchero bianco
85 g di farina (per me Molino Chiavazza)
20 g di fecola
50 g di burro morbido
1 pizzico di sale
50 ml di latte (io ho utilizzato il latte Naturei)
1 cucchiaino di lievito vanigliato
24 castagne morbide (per me Noberasco)
zucchero a velo

Preparazione:

Cominciate togliendo dal frigorifero il burro e lasciandolo a temperatura ambiente.
Prendete le uova e montate a neve ben ferma gli albumi con il pizzico di sale e lasciateli da parte.
Ora, prendete i tuorli, uniteli allo zucchero e rendete il composto spumoso aggiungete il burro che nel frattempo si sarà ammorbidito un po' e il latte, mescolate il tutto.

20/10/11

Dado vegetale casalingo



Dai, diciamocelo: ma quanto è buono il brodo di dado vegetale fatto in casa?
E quanto è comodo averlo già pronto senza correre al supermercato all'ultimo momento o peggio ancora utilizzare un prodotto composto da verdure la cui provenienza è sconosciuta?

C'è chi ci mette ogni sorta di verdura e qualche erba aromatizzata ma a me piace farlo semplice e genuino come mi è stato insegnato diversi anni fa, cioè così:

Ingredienti:

2 carote
2 coste di sedano
1 cipolla
1 patata
1 pomodoro
1 ciuffo di prezzemolo
2 cucchiaini di sale fino

Per preparare questo dado casalingo basterà pulire e mixare a pezzi molto piccoli queste verdure, unirci il sale e dividere il preparato in monoporzioni. Io ho utilizzato gli stampini a forma di rosa della Pavonidea.






19/10/11

Canestrelli in compagnia!

Ormai mi sono lanciata nella produzione di biscotti: una prodotto che mi ha sempre spaventata ma che ora mi propone sempre nuove sfide!
Ogni volta che provo un biscotto comprato al supermercato mi viene voglia di rifarlo a casa quindi ecco a voi la ricetta dei miei canestrelli!

Questa ricetta l'ho sperimentata sabato pomeriggio con una delle mie vicine di casa ed inaugura una nuova sezione sfiziosa del mio blog che ho deciso di chiamare: Ricette in compagnia!
Spero sia solo la prima di molte e che la prossima volta si aggreghi anche quell'altra vicina di casa che potrebbe leggere questo post nei prossimi giorni!

Ingredienti
100 gr di Burro 
100 gr di zucchero 
1 Tuorlo
200 gr di Farina
Buccia di 1 Limone 
1 Bustina di Vanillina
Zucchero a velo q.b.


18/10/11

Apple pie: la torta di Nonna Papera!

Ho rispolverato questa ricetta sabato pomeriggio mentre il sole del pomeriggio scaldava la mia cucina e quando l'ho sfornata ne sono rimasta piacevolmente soddisfatta: il profumo che c'era nell'aria era delizioso e pure alla vista non era affatto male.
Chiaramente questo è il mio parere ma l'ultima parola è vostra...
E' la seconda volta che la faccio ma questa volta ho provato a farmi la pasta da me e non è per nulla difficile!


Ingredienti per l'impasto:
310 gr di farina "00" (per me Molino Chiavazza)
180 gr di burro
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero 
7 cucchiai di acqua molto fredda
Ingredienti per il ripieno:
3 mele di media misura (io ho utilizzato le Gala)
80 gr di zucchero semolato (in base ai gusti)
25 gr di maizena

14/10/11

Crostata stellata alle more














Beh.. avrete notato tutti che ormai sono partita con le ricette su crostate, crostatine e pasta frolla quindi anche oggi vi mostro l'ultima delizia che ho fatto utilizzando la farina e la Marmellata Biologica di More inviatami dal Molino Casarotto.

Ingredienti:

Pasta frolla:
240 gr farina (per me Molino Casarotto)
120 gr burro
90 gr zucchero a velo
1 uovo
due pizzichi di sale fino
Per la farcitura:
Per la preparazione della frolla è necessario avere il burro a temperatura ambiente e unirlo in una ciotola con gli altri ingredienti lavorando l'impasto molto velocemente.
Quando sarà omogeneo avvolgetelo con della pellicola trasparente e mettetelo in frigo per un'ora o due.

11/10/11

Ventagli di sfoglia








Quando li compro al supermercato mi ingozzo perchè hanno un gusto delicato e con la scusa che sono leggeri ne mangio in quantità industriali.
Mi sono sempre chiesta: ma come si fa a prepararli in casa???
Detto: fatto!
Mi sono avventata subito sul mio vecchio libro dei dolci e li ho trovati!!!

Li ho fatti e sono proprio loro!!!!
Sono fenomenali!!!

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare
zucchero semolato q.b.
Cominciate mettendo dello zucchero semolato su di una spianatoia e poi srotolate sopra di essa la pasta sfoglia.
Versateci sopra dell'altro zucchero e tagliatela in due rettangoli uguali.
Piegate i lati lunghi di ogni rettangolo in modo che si congiungano al centro e poi ripiegate nuovamente allo stesso modo.

07/10/11

Fusilli al gorgonzola e gherigli di noce


Mi sembra solo ieri di avervi detto che ricominciava la settimana, ricominciava il lavoro e lamentele varie e invece siamo già a venerdì!
Oggi volerà e quando stasera raggiungerò mio marito a casa avrà inizio un altro bellissimo weekend !!!
La ricetta che vi mostro oggi è veloce da eseguire e nonostante la sua semplicità non peccherà di gusto.
L'ho realizzata con i fusilli Colavita: una marca che non mi delude mai!

Ingredienti per 2 persone:

140 gr di fusilli (nella mia dispensa Colavita)
150 gr di gorgonzola dolce
gherigli di noce
sale q.b.
acqua

Mettete a bollire l'acqua e salatela.
Quando raggiungerà il bollore, versateci i fusilli e portateli a cottura.
Nel frattempo sminuzzate i gherigli di noci e uniteli al gorgonzola che avrete fatto sciogliere a fiamma

Pomodorini al forno ripieni di riso su letto di patate


Eccomi qui per mostrarvi un piatto nuovo, l'ho sperimentato diverse volte con risultati altrettanto diversi: a volte il ripieno era crudo, altre volte le patate erano troppo bruciacchiate e altre volte ancora era troppo umido.
Finalmente ora ho trovato la ricetta giusta e sono felice di condividerla con voi.
Vi consiglio vivamente questo piatto perchè si adatta a diversi momenti del pasto, a volte lo utilizzo come stuzzichino tra gli antipasti servito in monoporzioni, altre volte come primo e altre volte ancora come secondo piatto.

Insieme a questa ricetta vi presento anche la mia nuova collaborazione con l'Oleificio Mataluni.



Gli Oleifici Mataluni, nati nel 1934 a Montesarchio (Benevento) da un piccolo frantoio a dimensione artigianale, rappresentano uno tra i più grandi complessi agroindustriali oleari del mondo. Al loro interno, sviluppano l’intero processo produttivo secondo l’antica tradizione olearia, dando vita alla più innovativa filiera italiana: frantoio; raffinazione; imbottigliamento in confezioni di vetro, Pet e latta; produzione di bottiglie in Pet, tappi, imballaggi ed etichette.
Detto questo passiamo alla ricetta:

Ingredienti:

patate q.b. per coprire il fondo della pirofila
una decina di pomodorini pizzutello
rosmarino q.b.
1 cucchiaino di sale fino
2 cucchiaiate di riso (per me Baldo Margara)
7 foglie grandi di basilico
1 spicchio d'aglio
4 cucchiaiate di Olio Extravergine d'Oliva (per me Olio Dante degli Oleifici Mataluni)

Cominciate sbucciando, lavando e tagliando a fettine le patate. Non lasciatele troppo grosse altrimenti non si cuoceranno bene e neppure troppo fini altrimenti si bruceranno.